Dedicato alla memoria di Yoshinobu Nishizaki

Yamato 2199. Agosto 2013















Siamo giunti quasi alla fine, dopo l’uscita del sesto film, alla conclusione dell’estate ci attende il capitolo finale di Yamato 2199: Soshite Kan wa Iku in programmazione nelle sale giapponesi dal prossimo 24 agosto e in uscita in home video dal 25 Ottobre anziché il 25 Settembre (come annunciato in precedenza).
In attesa di addentrarci nel nucleo del post, facciamo una panoramica veloce di quello che è accaduto in queste ultime settimane in Giappone.
Nei primi giorni di Giugno, Shochiku Channel rilascia due versioni del trailer del film n 6: una short e l’altra long.
A quanto pare, entusiasmare il pubblico dando emozioni un poco per volta è servito a qualcosa e ha ottenuto l’effetto desiderato, in quanto sembra che nelle ultime settimane il numero di appassionati che segue Yamato sia aumentato.
Se voltiamo le spalle indietro di un anno ci accorgiamo di quanto le cose in questo periodo siano cambiate, eravamo partiti dalle iniziali 10 sale che proiettavano il primo film lo scorso anno, alle odierne 16. Un ottimo risultato.
Anche la serie in tv è a buon punto. Nei mesi di Giugno e Luglio sono stati trasmessi in tv gli episodi dal n 10 al n 17, quindi, mentre leggete questo post, l’edizione televisiva ha raggiunto quella cinematografica.
Siamo in fase di stallo.

Cover del cd di Kageyama
Cover dell'original soundtrack vol 2
Sempre a Giugno, precisamente il 12, cioè 3 giorni prima dell’uscita del capitolo 6, è disponibile nei negozi il CD con la colonna sonora del Capitolo 5 di Yamato 2199 cantata dal grande Hironobu Kageyama.
Il CD singolo contiene 4 tracce: la sigla degli episodi più un pezzo inedito, entrambe correlate dalla versione strumentale.
Ad occuparsi della colonna sonora del Capitolo 7 di Yamato 2199 sarà Nana Mizuki con la sua canzone "Ai-no Hoshi" singolo in uscita il 31 di Luglio
Il 26 giugno è la volta dell’original soundtrack vol 2 di Yamato 2199, il supporto di 44 pezzi, oltre a racchiudere le classiche basi e le sigle versione size, contiene anche la versione 2012 del tema dell’impero della cometa già udita già nell'episodio 11, più la versione per fisarmonica della sciarpa scarlatta suonata da Wildstar/Kodai negli episodi 7 e 14: questo è uno splendido CD che qualunque appassionato di Yamato (come il precedente vol 1) vorrebbe acquistare.

Oltre ad una mole spropositata di modellini usciti in questi ultimi 2 mesi, è l’annuncio di un manga interamente dedicato ad Akira (Rei) Yamamoto a sorprendere i fan, infatti, è del 29 Giugno la notizia che Mag Garden annuncia l’uscita per settembre di uno spinoff cartaceo intitolato Hi me no Ace, ovvero l’asso dagli occhi rossi e che verrà pubblicato sulla sua rivista Comic Blade.
La serie si concentrerà su Akira Yamamoto come personaggio principale e sarà il primo manga dedicato a Yamato disegnato da una donna: Mayumi Azuma l’autrice di Elemental Gelade. Potremo così conoscere il passato della bella Rei e del fratello scomparso Akio. Presumibilmente dovrebbero comparire nel manga anche personaggi di spicco come Mamoru Kodai e Kato, amici del compianto fratello di Rei.

Anche il mitico professor Toshihiro Handa ha deciso di non starsene in disparte e di buttarsi nella mischia. L’esimio professore che sta rivoluzionando la SF di Yamato 2199, il 29 Giugno ha tenuto presso la Prefettura di Kagoshima, un incontro con il pubblico intitolato: La Fisica e l’astronomia di Yamato 2199.
Ancora nessuna comunicazione, invece, da parte della Voyager Entertainment in merito a possibili novità sul doppiaggio e la relativa distribuzione di Star Blazers 2199 nel continente americano.







15 Giugno 2013






Gli irriducibili fan che hanno seguito tutte le proiezioni dei precedenti 5 film di montaggio di Yamato 2199 si sono ritrovati anche questa volta allo Shinjuku Piccadilly per assistere a quella del sesto e penultimo capitolo del remake.
Quel giorno si è aperto in sedici sale cinematografiche giapponesi la programmazione di: Totatsu! Dai Mageran (raggiunta! La Grande Galassia di Magellano).


Sembra (ad occhio esperto) che il pubblico che quel giorno affollava l’ingresso Shinjuku Picadilly fosse più numeroso del solito, complice l’interesse di chi sta seguendo la serie in televisione, che vinto (forse) dalla curiosità, non ha voluto mancare all'appuntamento per conoscere da subito i nuovi avvenimenti della saga
Oltre ai telespettatori che seguono la serie tv sul circuito MBS, in sala erano presenti anche coloro che avevano acquistato i Blu-rei e i DVD, e chi, connettendosi ad internet, era riuscito allegramente a scaricare tutte le puntate fino alla n 18: percorsi differenti di tanti appassionati che hanno portato i fan della vecchia guardia e quelli della nuova generazione verso un’unica destinazione: le 16 sale cinematografiche del Paese!


La Prossima "Premium Night" alla quale parteciperanno gli iscritti al Yamato Crew Premium
è annunciata per il 23 Agosto

Anche questa volta, la notte del 14 Giugno, gli iscritti al club Yamato Crew Preemium hanno partecipato alla Premium Night, ovvero alla proiezione in anteprima del film.
Questo appuntamento è il primo punto di incontro tra i fan, ma è anche l’occasione per accaparrarsi prima di tutti gli altri, i nuovi gadget che non saranno messi in vendita fino al mattino successivo.
Se vi state chiedendo chi fossero quella mattina i doppiatori presenti alla conferenza stampa insieme al veterano e instancabile Izubuchi, ve lo dico subito: Akio Ohtsuka, voce del generale Domel e ancora Takayuki Sugo, voce del  capitano Okita e già presente alla proiezione del primo film di Aprile dello scorso anno.
Non si sa bene per quale motivo si senta il bisogno di annunciare il proprio arrivo sotto le note di una colonna sonora, ma doppiatori e regista, hanno fatto il loro ingresso nella saletta dove li attendevano i fan, con in sottofondo l’inno nazionale gamilonese.

Molti di voi che seguono l’animazione giapponese a 360 gradi conosceranno sicuramente il nome di Akio Ohtsuka. Akio Ohtsuka è uno dei miti del doppiaggio di anime, il suo curriculum include il ruolo del misterioso dottor Black Jack di Osamu Tezuka,  Batou di Ghost in the Shell, Golgo 13, Goemon Ishikawa e l’indimenticabile capitano Nemo di Nadia - il Mistero della Pietra Azzurra.
Parlando del loro primo incontro, Izubuchi racconta al pubblico presente in sala, che si erano conosciuti quattro anni fa in uno dei tanti bar al Golden Gai di Shinjuku.
nota. Golden Gai è la zona dei minuscoli bar di Shinjuku, un luogo suggestivo e ricco di leggende. Si trova a soli dieci minuti a piedi dai famosi negozi di elettronica Shinjuku. Qui troviamo una serie di locali con bar e karaoke, dove non entrano (per via dello spazio esiguo) più di dieci persone alla volta, ragion per cui, chi entra per primo se ne può stare comodo nell'intimità del luogo senza essere disturbato.

Ed proprio durante quell'incontro che Izubuchi pensa che Ohtsuka sarebbe stato perfetto per il ruolo di Domel. Ohtsuka conferma quanto esposto da Izubuchi e approfitta del microfono per ringraziare la produzione di avergli dato la possibilità di doppiare Domel.
Riguardo il suo ruolo, l’impressione di Ohtsuka è quella che il suo personaggio sia un uomo dalle "capacità eccellenti, anche se un po’ presuntuoso" cosa piuttosto imbarazzante per un militare.
L’incontro con Ohtsuka è poi proseguito con vari accenni al lavoro svolto in sala di doppiaggio con i colleghi e con il regista, che a quanto pare, è davvero onnipresente in tutte le fasi della lavorazione della serie.

Manifesto che annuncia l 'uscita
del Settimo lungometraggio
per il 24 Agosto
Takayuki Sugo è stato accolto dal pubblico tanto calorosamente, che al suo ingresso in sala i fan gli hanno dato il benvenuto alzandosi in piedi al grido CAPITANO!
Takayaki Sugo è davvero il degno successore di Goro Naya; il suo timbro vocale e la profondità della sua voce, ricordano molto da vicino quelle del primo compianto doppiatore del capitano Okita.
Ricordando il collega scomparso, Izubuchi non ha potuto fare a meno di lodare la bravura e la professionalità di Naya. Ripensando alle audizioni per la scelta del doppiatore più idoneo a succedergli, Izubuchi conferma, proprio perché così simile, che la voce di Sugo era l'unica adatta per il ruolo.
Alla domanda: “quale degli avvenimenti della serie da lei interpretati come capitano Okita ricorda con più affetto?
Sugo ha ricordato con affetto le parti della sceneggiatura più cariche di emozione, soprattutto quelle del primo episodio quando tenta di dissuadere Mamoru Kodai dal sacrificarsi o ancora durante l’addio alla Terra nell’episodio 7 mentre Okita/Avatar ricorda il suo passato e beve il saké in compagnia del vecchio Tokugawa; queste per lui erano tutte porzioni di dialogo toccanti e ricche di sentimento, tutte parti capaci di evidenziare al meglio il lato umano del capitano.
Sugo è molto grato a tutti coloro che hanno sostenuto lui e gli altri membri del cast. L'opportunità di svolgere il ruolo di Okita è stato grande. I giovani membri del cast hanno continuato a crescere nei loro ruoli fin dal primo episodio, e lui conferma che ha anche imparato molto grazie a loro. Ringraziando i colleghi e gli spettatori, tra gli applausi, Sugo ha esortato tutti a continuare a sostenerli fino alla fine.










Qualche anticipazione sulla trama…







Rientrato a Baleras, Dessler riprende il comando, e scagionato Domel dalle accuse di tradimento e di cospirazione, lo incarica di raggiungere e distruggere la Yamato prima che questa si addentri troppo nel cuore dell’impero.
Domel/Lysis raccoglie una flotta di portaerei e con l’ausilio di 4 veterani dell’esercito parte per la galassia dell’arcobaleno.
Le 5 navi della flotta gamilonese (tra cui l’ammiraglia di Domel) non sono sole però, oltre ad essere affiancate dal sommergibile del capitano Frakken, in una di esse e'custodito il terribile missile perforante, un vettore gigantesco a forma di trivella. Come decideranno di utilizzarlo i gamilonesi?
Lo scontro tra la Yamato e la flotta di astroportaerei di Domel ha inizio.
Le prime sequenze della battaglia si svolgono prettamente tra i Cosmo Falcon e gli atrocaccia gamilonesi.
4 loschi figuri, intanto, saliti a bordo della Yamato da un piccolo aero staccatosi dal sottomarino di Frakken osservano un’immagine tridimensionale di Yurisha: la loro missione è quella di prelevare la principessa Iscandar e allontanarla dalla Yamato prima che si scateni l'inferno..
Incrociati i 4 estranei in uno dei corridoi della nave, Toru Hoshina cerca di interrogarli, ma è subito ferito. Yuki, sopraggiunta proprio in quel momento, scambiata erroneamente per Yurisha, è narcotizzata e rapita al suo posto.




Mentre sulla Yamato si svolge uno scontro a fuoco tra i 4 gamilonesi e Kodai, il missile trivella è lanciato dentro la bocca da fuoco del cannone a onde moventi. Il velivolo gamilonese riesce a riagganciarsi al sottomarino di Frakken e a sparire nel subspazio, e a Kodai, uscito al suo inseguimento con il Cosmo Zero, non resta altra scelta che fare ritorno sull'astronave.
Come nella precedente versione del 74, anche nel remake, al missile sarà imposta una retromarcia forzata prima che questo sventri completamente la nave.

Grazie all'intervento di Kaoru e di Analyzer e al successivo attacco della Yamato, la flotta di Domel e le sue portaerei vengono decimate. 
Vistosi alle strette, a Domel non resta altra scelta che agganciare la sua nave al ponte n 3 della Yamato e lasciarsi esplodere con essa.
In seguito al suicidio di Domel, molti membri dell’equipaggio della Yamato sono morti e l’astronave è gravemente danneggiata. Mentre sono in corso le necessarie riparazioni, il capitano Okita celebra il funerale dei suoi uomini nello spazio.

Yurisha, intanto, udite udite, si è svegliata dal coma! 
Yuki intanto è condotta sull' UX01, il sottomarino di Frakken e portata sul pianeta Reputapoda, una colonia penale gamilonese dove il tiro al bersaglio sui prigionieri è all'ordine del giorno e condotta alla presenza di Bozen, il crudele e sadico comandante della prigione gamilas.

Sul pianeta prigione ritroviamo sia Elisa, la moglie di Domel, sia Melda Ditz e suo padre ancora imprigionato con l’accusa di cospirazione.
Messisi all’inseguimento dei rapitori, Kodai, Yurisha, Ito e Yabu (saliti a bordo del Seagull per tentare un'evasione) decollano alla volta del pianeta prigione. 
Precipitati rovinosamente sul pianeta, il piccolo distaccamento guidato da Wildstar/Kodai è catturato poco prima che si scateni la sommossa infiammata dai prigionieri, che, udite udite altro non sono sono che abitanti di Gatlantis: ovvero dell'impero della cometa!
Yurisha, intanto, è allontanata e condotta lontano dal gruppo.
Che qualcuno si sia accorto dello scambio di persona? Vedremo!

La rivolta prosegue e una volta raggiunta la principessa, Ito riesce a liberarla, ma nel tentativo di far ritorno al Seagull, è ucciso da un soldato gamilonese.
Melda fa irruzione all'interno della prigione e libera suo padre.
Yurisha, intanto, mostra a Kodai una sconvolgente verità: Gamilas e Iscandar sono pianeti gemelli!
Anche se sconvolti dalla notizia, i guerrieri delle stelle non sono intenzionati a fare marcia indietro e ora, supportati dall'alleanza con Gul Ditz e dalla presenza di Melda e di Yurisha a bordo della Yamato con loro, (che tra una vicissitudine e l’altra hanno trovato anche il tempo di assaggiare un gelato terrestre), l'equipaggio della Yamato riprende il viaggio alla volta di Iscandar.
Nell'ultima parte del film di montaggio, Yuki, che tutti, Dessler compreso, scambiano per Yurisha, è condotta nella capitale Baleras che in quel momento orbita nello spazio a notevole distanza da Gamilas.

Quella sera stessa, Celestera, da arguta telepate quale è, intuisce la vera identità di Yurisha e invita la ragazza a bere un tea nella sua dimora, qui, a servire il tea, ritroviamo anche Hilde Shultz, figlia del colonnello morto in prossimità della stella Gliese.
Il giorno successivo, durante la cerimonia per la commemorazione in onore di Domel, (durante la quale, il supremo declama un solenne discorso) Celestera informa Dessler che la ragazza condotta su Gamilas da Frakken è in realtà una terrestre, quindi, inutile ai suoi scopi.
Per nulla infastidito dalla notizia, il Supremo sminuisce le preoccupazioni del ministro e insiste affinché la riunificazione con Iscandar sia portata avanti. Ma è davvero la riunificazione che Dessler sta cercando?
Dal suo palazzo su Iscandar, Starsha assiste alla cerimonia in onore di Domel e dal monitor la principessa scorge l'immagine di colei che crede essere sua sorella.
La Yamato, intanto, esegue il suo ultimo balzo iperspaziale verso la stella della speranza: Iscandar.
Che cosa accadrà adesso?






"Attack on Gamilas" un fan video dedicato alle truppe gamilonesi. Realizzato daあんず 宝








Nessun commento:

Posta un commento

Yamato: Vota la tua produzione preferita.

Vota questo blog

classifiche

Riconoscimenti

In classifica
Pagine dal 06 Marzo 2010



Il numero massimo di utenti collegati in un giorno è stato di 96 il 03/02/2011.
Il numero massimo di pagine visitate in un giorno è stato di 406 il 21/07/2012.
Immagini totali visitate 55168.